Ecco come L. Ron Hubbard afferma debba essere una Org Ideale.
Questa policy è la prova di quanto la Strategia di David Miscavige sia totalmente disallineata a questa HCOPL.
E vogliamo porre l’accento sopratutto su questi paragrafi:

Quest’organizzazione ideale verrebbe creata prendendo spunto da ciò che si ha e, gradualmente, ingrandendo e perfezionando, incanalando e gestendo con successo ognuna delle sue funzioni, e facendo sì che ognuna delle sue divisioni svolga sempre più e sempre meglio il proprio lavoro in modo completo.

L’organizzazione ideale è l’immagine in vista della quale si costruisce. È il prodotto delle azioni causative di molte persone. Tutto ciò che si discosta dall’organizzazione ideale è un outpoint a cui si può porre rimedio. Il prodotto finale non è semplicemente un’organizzazione ideale, ma una nuova civiltà già in via di formazione.

Lo Staff dell’Accademia8008

^^^^^^^^^^^

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICE
SAINT HILL MANOR EAST GRINSTEAD SUSSEX
HCO POLICY LETTER DEL 12 MARZO 1975

REMIMEO
VALUTATORI
STUDENTI DEL CORSO
DELLA SERIE DEI DATI
PER VALUTATORE
EXECUTIVE
FLAG BUREAUX
FOLO

SERIE DEI DATI N. 40
L’ORG IDEALE

(Apparsa per la prima volta come LRH ED 102 Int,del 20 mag. 70, in riferimento alle valutazioni.)

L’organizzazione ideale sarebbe un’attività in cui le persone arrivano per conseguire la libertà, fiduciose di ottenerla.
Avrebbe spazio a sufficienza per addestrare, offrire processing e occuparsi dell’amministrazione, senza affollamenti.
Sarebbe situata in un punto in cui il pubblico potrebbe identificarla e trovarla.
Apparirebbe indaffarata, e lo staff sarebbe in movimento, e non se ne starebbe in piedi senza fare niente.
Sarebbe pulita e piacevole così da non disgustare il suo pubblico.
I suoi archivi, i documenti, i basket e le linee sarebbero in ordine.
L’organigramma sarebbe aggiornato ed esposto in un punto in cui il pubblico potrebbe vedere dove si trovano cose e persone, e lo staff lo userebbe per l’instradamento e le attività.
Lettere e invii postali uscirebbero a fiumi.
Le risposte arriverebbero a valanghe.
Gli auditor audirebbero nell’HGC della Div. 4 e Qual sarebbe piuttosto vuota.
I Supervisori addestrerebbero gli studenti con interesse e userebbero la comunicazione a due sensi su tutti i rallentamenti che si verificassero.
Il Segretario dell’HCO dell’Area avrebbe hat per tutti. E tutti avrebbero ricevuto una verifica su di essi.
Ci sarebbe una riserva di persone che si stanno addestrando per assumere nuovi posti amministrativi e tecnici.
Lo staff sarebbe ben pagato grazie alla sua produttività.
Le Divisioni del Pubblico brulicherebbero di attività efficienti e di persone nuove, e procurerebbero al CF un fiume di nominativi nuovi.
I pc riceverebbero i Gradi al completo, fino al raggiungimento delle relative capacità, non 8 minuti da 0 a IV, ma piuttosto trenta procedimenti, e se ne andrebbero esprimendo un vivissimo apprezzamento.
Gli studenti si diplomerebbero impazienti di audire.
Guardando tale organizzazione ideale, ci si renderebbe conto che questo è il luogo in cui si sta creando una nuova civiltà per questo pianeta.
Le azioni, migliaia o più, che concorrono alla formazione dell’organizzazione collimerebbero armoniosamente l’una con l’altra.
E il controllo dell’area tramite le PR sarebbe tale che nessuno si sognerebbe di minacciarla.
Quest’organizzazione ideale verrebbe creata prendendo spunto da ciò che si ha e, gradualmente, ingrandendo e perfezionando, incanalando e gestendo con successo ognuna delle sue funzioni, e facendo sì che ognuna delle sue divisioni svolga sempre più e sempre meglio il proprio lavoro in modo completo.
Il lavoro non manca mai; la perizia con cui viene gestito e i risultati ottenuti su pc e studenti sono la cosa più importante che permette di creare il resto.
L’organizzazione ideale è l’immagine in vista della quale si costruisce. È il prodotto delle azioni causative di molte persone. Tutto ciò che si discosta dall’organizzazione ideale è un outpoint a cui si può porre rimedio. Il prodotto finale non è semplicemente un’organizzazione ideale, ma una nuova civiltà già in via di formazione.
L. RON HUBBARD
FONDATORE

Annunci