Un piccolo spunto di riflessione espresso in forma poetica dal grande poeta Kahlil Gibran nel libro “Il Giardino del Profeta

Ed un oratore disse: Parlaci della Libertà.

Ed egli rispose:

Alle porte della città e presso il focolare vi ho veduto prostrati ad adorare la vostra libertà. Così COME GLI SCHIAVI si umiliano dinanzi ad un tiranno e lo lodano anche SE EGLI LI UCCIDE……..E se è un despota che vorreste detronizzare: guardate prima se il suo trono eretto dentro di voi sia stato distrutto. Poichè come può regnare un tiranno su uomini liberi e fieri se non per una tirannia che sia nella loro stessa libertà e per una qualche macchia che sia nella loro fierezza?

E se volete dissipare un timore, la sede di quel timore è nel vostro cuore e non nella mano di colui che v’incute timore. In verità, tutte le cose si muovono dentro di voi come in un costante e incompiuto abbraccio, sia quelle che desiderate che quelle da voi temute, quelle repugnanti e quelle che vi attirano, quelle che perseguite e quelle da cui rifuggite.

                                                                                                 

E’ vero che la sede del timore è dentro di noi e la grandezza meravigliosa dell’auditing di L.R.H. è la capacità di estirparne le radici e le masse relative.

Infatti ecco le parole di Ron da Dianetics 55 Capitolo VI INTRAPPOLATO:

L’INTRAPPOLAMENTO AVVIENE SOLO QUANDO UNA PERSONA NON HA DATO O RICEVUTO RISPOSTA ALLE COSE CHE LO INTRAPPOLANO. l’INTRAPPOLAMENTO E’ L’OPPOSTO DELLA LIBERTA’………E’ nostro compito portare alla luce , sia nella ricerca che nell’auditing, la via che porta a una libertà piu’ grande per l’individuo e per il gruppo, che è la strada verso una maggiore capacità…………Ma quando l’auditing viene amministrato da qualcuno che non desidera fondamentalmente la libertà dell’individuo, è piu’ probabile che si verifichi un ulteriore intrappolamento, piuttosto che una maggiore libertà. Coloro che sono ossessivamente intrappolati sono, di conseguenza, nemici del preclear. ESSI INFATTI INTRAPPOLERANNO DLI ALTRI.


Detto in prosa o in poesia non ha importanza, la cosa fondamentale è ripristinare dentro di noi il reale vero desiderio di libertà e miglioramento delle nostre e altrui capacità, cioè il vero scopo di L.R.H e del suo sforzo.

Buona riflessione !

Il Supervisore

Annunci