Ed ecco un capitolo molto interessante tratto dal libro “Procedure Avanzate ed Assiomi” dove LRH ci parla del ruolo dell’auditor.

Ognuno di noi ha avuto, ha ed avrà a che fare con un Auditor ed è quindi importante che ognuno di noi capisca il ruolo che l’Auditor deve svolgere.

E’ essenziale che l’Auditor come scrive LRH conosca i suoi strumenti.

E come li deve apprendere? Come un Robot oppure deve avere una comprensione e certezza di questi strumenti?

E poi come potrebbe un Auditor che non ha fiducia in se stesso essere competente?

L’Auditor essenzialmente è un tecnico.

Le tecniche che esistono attualmente sono tali da determinare un fatto inconfutabile:

Un Auditor che non può ottenre risultati non conosce i suoi strumenti.
Le tecniche che esistono attualmente sono strumenti. Qualsisasi strumento richiede un utilizzo intelligente e destrezza d’applicazione.

L’utilizzatore di qualsiasi strumento, sia che sia un’ascia di pietra, od un’ascia da carpentiere od un contatore Geiger deve acquisire una sufficiente fiducia in quello strumento e fiducia nella sua capacità nell’usare quello strumento.

Un auditor ha il massimo successo quando ha raggiunto una inesorabile fiducia in se stesso, nei suoi strumenti, nel suo atteggiamento verrso il preclear e nei risultati che lui vuole ed è determinato ad ottenere.
Ogni scienza in una qualche misura è arte. Meno variazioni ci sono nei suoi risultati, meno diventa un’arte. Una scienza perfetta ed “invariabile” conterrebbe comnunque la variabile di colui che la sta applicando.

Comunque, per la prima volta nella storia dell’Uomo, abbiamo raggiunto il minimo di variazione nell’applicazione perchè possiamo ripristinare la capacità innata di ogni singolo persona che applica nell’aver fiducia in se stesso. Non c’è alcun dubbio in relazione alla correttezza dei nostri procedimenti. Non c’è nulla di più comune e vero come i successi che accadono in auditing. L’aver ristabilito la fiducia in se stessi assistita dai successi offerti dai risultati che vengono ottenuti diminuiscono notevolmente il tempo che un auditor deve dedicare a qualsiasi preclear ed aumentano il suo grado di successo.

Un auditor dovrebbe raggiungere la fiducia in se stesso in generale e a livello personale. Poi dovrebbe raggiungere una buona conoscenza a livello teorico dei suoi strumenti. Dovrebbe avere a disposizione del tempo per applicare attraverso il quale ottenere una conoscenza pratica eccellente di questi strumenti. Dovrebbe poi ottenere parecchi significativi successi. Se questi gradini vengono seguiti, l’uso da parte dell’auditor della sua scienza sarebbe cosa certa e vasta.

Annunci