Penso che ognuno di noi si sia ritrovato, qualche volta, a riflettere circa le “negatività” che, a volte, sembrano perseguitarci………..”Perchè proprio a me?”,”Cosa ho fatto per tirarmi addosso questa cosa negativa?” ed altre domande del genere.

Ci siamo dati indicazioni sbagliate (o ce le ha date qualcun altro), ci siamo autoinvalidati o fatti invalidare da qualcun altro.

LRH Dianetics 55 . cap IV :

E’ in atto una regola fondamentale:

CIO’ CHE SI TEME SI DIVENTA.

Quando una persona rifiuta di duplicare qualcosa, pur rimanendo nel suo ambiente, la resistenza stessa a cio’ che rifiuta di duplicare la porterà alla fine ad avere così tante immagini di energia di quella cosa che, per poter avere una qualche massa, si ritroverà in possesso di quelle immagini di energia e – senza accorgersi realmente di quanto è accaduto – molto probabilmente accetterà, al loro livello, le cose che in precedenza si era rifiutata di duplicare.

La vita ha un motto:

QUALSIASI GIOCO E’ MEGLIO DI NESSUN GIOCO.

E ne ha un altro:

QUALSIASI HAVINGNESS E’ MEGLIO DI NESSUNA HAVINGNESS.”

Provate, se vi va, a fare un demo di questi concetti, prendendo un esempio concreto e reale, ed avrete una bellissima comprensione.

In fondo la parola Scientology significa “sapere come conoscere” e da sola può sciogliere nodi apparentemente intricati.

“Quindi, se si desidera far star bene qualcuno, occorre concentrarsi sull’aumento delle capacità, sull’aumento della comprensione.

………

LA GENTE NON ACQUISISCE OSSESSIVAMENTE LE COSE CHE NON TEME,”

L’utilità di questa comprensione, e l’applicabilità che essa ha nella nostra vita quotidiana e tra le nostre dinamiche, è tale che afferma, da sola, l’importanza dell’addestramento. Rappresenta, allo specchio, la stessa trasformazione causativa che crea l’auditing.

Con ARC

IL SUPERVISORE

Annunci