Oggi ho finito il PTS Rundown e voglio raccontarvi che tipo di guadagni ho ricavato da tutto cio’.

Per anni, inconsapevolmente, mi sono creduto superiore a quasi tutte le persone che mi circondavano. Ho sempre fatto not-is di questa cosa perche’ per me e’ qualcosa della quale uno si dovrebbe vergognare. Sono cresciuto con l’idea che l’umilta’ (non la sottomissione ma la semplice umilta’) sia alla base del rispetto e dei buoni rapporti con gli altri ma sotto sotto in realta’ misuravo il valore delle persone in base ai loro overt: Piu ne commettevano, piu valevano.

Questo mi ha portato a vedere le persone Buone (come mio padre e mia madre) con un occhio “compassionevole”. Provavo un senso di pena guardandoli e anche se non capivo il perche di tutto cio’, questo era quello che provavo.

Bene, questa cosa non c’e piu’. Ho capito cosa avevo messo li e l’ho tolto e ora non provo piu quella “compassione” e quella superiorita’ che sentivo prima. Puo’ sembrare una scemenza ma vi assicuro che quando ho avuto questo successo mi sono sentito con le spalle due volte piu larghe!

Ve ne voglio raccontare un altro. Molto piu personale e molto piu “semplice” ma per me e’ stata una vera bomba atomica.

Ero in session col mio auditor e a un certo punto ho avuto come un flash. Non era un pensiero, era qualcosa che andava al di sopra delle parole. Una cosa che non aveva durata. Insomma ho capito una cosa. Ho iniziato a tirare la mia bocca in un sorriso stupidissimo e mi sono reso conto che quel flash era traducibile in parole e che se non lo avessi detto avrei continuato a ridere imbarazzato fino al giorno dopo: “ehm.. credo di aver capito una cosa… Sai credo di aver capito che anche io merito le cose.”

KABOOM!!!

Non mi sono mai e dico mai sentito cosi bene insomma, io non vedo attraverso le pareti e non sono causa totale sulla vita, pero’ mi sento un pochino piu’ me stesso e un pochino meno effetto e la cosa piu’ bella di tutte e’ che ho la certezza che queste piccole cose ora fanno parte di me e che dureranno nel tempo.

Quindi per concludere il primo dei miei futuri numerosi “sfoghi”:

GRAZIE A TUTTI.

Dal mio auditor ai miei familiari e a tutti gli indipendenti che hanno fatto si che anche io potessi stare meglio.

Annunci