In questi giorni sto leggendo, affascinato, i primi Scientology Journal che vennero pubblicati agli inizi degli anni 50.

Sono documenti storici che mi stanno facendo capire veramente come in quel periodo funzionassero le cose.

Penso siano una lettura indispensabile per chiunque voglia veramente comprendere come Scientology si sia sviluppata e quale fosse l’atmosfera nella quale Ron compiva le sue ricerche e le condivideva con gli Scientologist di quel periodo.

Una bellissima fotografia di una giovane Mary Sue che legge la prima edizione di “What to Audit” (in seguito titolato “Una Stora dell’Uomo”) fa parte del n°4 del Journal:

Schermata 2013-01-20 alle 19.39.22E nella didascalia si legge:

Lei ha aiutato.

In questo scatto non impostato, si vede Mary Sue Hubbard che legge una delle prime copie dell’edizione riveduta di WHAT TO AUDIT, il libro che suo marito L. Ron Hubbard, le ha dedicato.

Nel leggere la rivista si capisce che il coinvolgimento degli auditor di quel tempo nelle ricerche era totale.

Un certo Evans W. Farber ad esempio scrive un libro intitolato: “COME SVILUPPARE PERCEZIONI THETA”, oppure due auditor di Phoenix, John Farrel e Jay Stanley hanno concentrato le tecniche del passato e del presente in cinque gradini semplici.

Volney G. Mathison viene riconosciuto come costruttore dell’E-meter al tempo chiamato il MAthison Electropsycometer che veniva venduto a $ 98,50 ( calcolando l’inflazione sarebbe oggi $ 450,00).

Viene anche istituito il titolo di “Fellowship of Scientology” che tradotto ha il senso di “Membro Onorario di Scientology”., ed è un riconoscimento che veniva dato a chi aveva partecipato al progresso della nostra scienza.

E’ interessante leggere alcuni dei nomi a cui è stato dato questo riconoscimento:

J.A. Winter – Medico

per il ruolo avuto nel portare avanti nuovi concetti nel campo della medicina formale.

Judege Street e Elisabeth Byall

Per il loro lavoro nella verifica e l’aver mandato avanti la nostra scienza nel mondo della psichiatria.

(il famoso scrittore di fantascienza)

A.E. Van Vogt

Volney G. Mathison

Per aver sviluppato la strumentazione elettronica di aiuto alla scienza

Sigmud Freud

Per il suo inestimabile lavoro iniziale sul comportamento umano

Il Conte Alfred Korzybski

Per il lavoro fatto nella Semantica Generale

E poi vengono citate tutte quelle persone che L. Ron Hubbard ha ringraziato per il lavoro di background che hanno fatto che hanno reso possibile Scientology:

Schermata 2013-01-20 alle 20.04.03

Ed anche in questo Journal LRH parla di Black Dianetics, ovvero dell’utilizzo al contrario di quanto da lui scoperto per liberare gli individui. E delinea il primo principio della Black Dianetics:

Schermata 2013-01-20 alle 20.07.23

Quindi, il primo principio di base di Black Dianetics: Sino a che un fenomeno naturale rimane conosciuto da pochi e viene negato ai più, questo può essere utilizzato per controllare i più.

Come già detto in precedenza è una lettura veramente interessante.

Rimanete sintonizzati al Blog perchè andrò avanti in questo studio e ricerca.

Annunci