Tag

, , , , , , ,

Cosa c’è di meglio del salire sul Ponte usando il co-auditing? Nulla credo!

Ecco la testimonianza di Marco.

Claudio Lugli

   Essere un Auditor

Quando abbiamo deciso io ed il mio Pc di andare in session, non avevo la più pallida idea di dove saremmo andati a finire.

Portare una persona in session era una grande responsabilità e me la sentivo.

Avevo studiato i materiali del livello 0, ma usarli su una persona era una cosa diversa.

Mi assalivano mille dubbi su come fare nella pratica, e poi c’era tutta l’organizzazione della cosa, il tempo e lo spazio dove farlo.

Noi abbiamo da fare anche un lavoro, lui fa il muratore e io mi occupo di logistica in un’azienda che vende gelati.

Quando lo facciamo?

Nel mio lavoro e in quello del PC si consumano tante energie, ci sono giorni che sono occupato anche 13 ore.

E lavorare è faticoso, è stressante, allora da un po di tempo ho trovato un rimedio, ho smesso di lavorare, ora gioco!

Le azioni sono le stesse, ma si risparmiano un sacco di energie, ed è più divertente! Ma ancora aspettavo, ma sapevo una cosa, sapevo quale era la cosa più sbagliata da fare. E così mi armai di coraggio e cominciammo.

Ci siamo organizzati nel fine settimana, nei pomeriggi del sabato e della domenica era diventato un dato stabile.

Avevamo un impegno e lo abbiamo sempre rispettato.

Facevamo le session in una stanza a casa mia che avevo attrezzato con un tavolo e due sedie poi i materiali e il meter.

Non ci vuole nient’altro!

E così la cosa cominciò session dopo session, passammo attraverso i materiali, e con l’eccellente supervisione del C/S Claudio che ringrazio, ci sono state correzioni e indirizzi verso una consegna sempre più efficiente. Non ce l’avrei fatta senza il suo supporto.

Dopo qualche seduta si raggiunge il fenomeno finale di ARC filo diretto, il primo traguardo, la prima vittoria, e da allora abbiamo preso più fiducia e abbiamo continuato avevamo visto che si può fare.

Certo ci sono stati degli errori, nessuno nasce maestro, stavo imparando e ho imparato!

Ho anche imparato un’altra cosa, che è il fare a far diventare sempre più competenti.

Magari la prossima volta sarò più bravo e la volta dopo ancora di più, ma sono contento di aver fatto quello che ho fatto, applicando i materiali ho prodotto abilità in un’altra persona, e questo non era mai successo prima.

Tre è il numero perfetto, c’è il PC, l’auditor e il C/S e questo trio produce miracoli!

Ora ho la massa di come succede questa cosa, ho acquisito passo dopo passo sempre più certezza e competenza, mi sento ora più sicuro nei confronti di questi materiali, so come funzionano e questo mi ha fatto fare il ponte anche a me dalla parte dei livelli.

Ora sono ansioso di conoscere gli altri livelli e di poterli dare.

Dopo aver ricevuto anche io l’auditing dal mio co-auditor, saremo in grado di avanzare sul ponte.

Guardando ora posso dire che è stato più facile di quello che pensavo, e molto spesso le persone si arrendono senza provarci, il mio consiglio è di osare poi se c’è qualcosa da correggere si corregge, se no si va avanti fino all’EP e poi si passa al prossimo gradino e cosi via.

Un caloroso ringraziamento a Renata, a Claudio al mio PC Roger che ora sarà il mio auditor, e a Ron. Un abbraccio a tutti.        

Marco

Annunci