Tag

, ,

Flavio247.jpg

Flavio Lugli in un servizio fotografico “Claudio Lugli” 1996

Un’altra preoccupazione quasi costante, specie se Flavio ritardava a chiamarmi più di 10/15 giorni,  era quella che lui potesse star male.

Star male in Scientology vuol dire andare in Isolamento, così viene chiamato il luogo dove vanno a stare le persone che si sono ammalate.

Il nome Isolamento da’ proprio il concetto reale di quello che è effettivamente. Le persone vengono isolate e, nel concetto scientologico, non vuol dire solo per non contagiare fisicamente, ma anche e soprattutto per non influenzare negativamente altri proprio perchè chi si ammala viene considerato PTS (Potential Trouble Source, Fonte Potenziale di guai), quindi qualcuno da cui stare ben alla larga. Neppure il marito può andare, per esempio,  a trovare sua moglie se questa è in Isolamento e viceversa.

Non vengono assolutamente chiamati i medici, in Scientology non vogliono “intrusi”, tutto è così, nascosto, “confidenziale”, gli alloggi sono al limite della decenza quindi è meglio che non si sappia. L’incaricato dell’isolamento si chiama Medical Officer che altro non è che un ruolo amministrativo, il quale si reca una volta al giorno per scrivere i dati: nome della persona, malattia “supposta” che la persona abbia, ed il più delle volte questo ruolo viene assunto da ragazzi di 20 anni. Questi sono dati che ho avuto da persone che hanno sperimentato l’Isolamento, non ultima Jelena, moglie di mio figlio Flavio.

Jelena nel dirmi questo, metteva l’accento sulla “positività” di Flag, in quado mandava il suo staff tempestivamente in Isolamento, mentre lei aveva saputo che le altre organizzazioni di Scientology continuano a far lavorare il proprio staff anche se sono malati.

Quando io le ho chiesto: “ma cosa fate se con l’influenza la febbre sale fino a 40? Prendete qualcosa?”. Lei “niente, aspettiamo che passa”. Questo concetto viene convalidato anche dal mio Solo C/S, Supervisore dell’auditing. Quando io svolgevo azioni di auditing a casa, un giorno presi l’influenza insieme a mio marito con febbre a 39 e mezzo e, come è d’obbligo prima di prendere qualunque medicina, chiesi il permesso al C/S di Flag se potevo prendere la Tachipirina, lui mi ha risposto categoricamente di “NO”.

Scientology è contraria alle medicine, ma questo non si deve sapere, infatti sulle decine di carte che bisogna firmare ogni qual volta una persona vuole ricevere corsi o auditing, in una c’è scritto: “dichiaro che io non sono contraria a ricevere cure mediche”, questo tanto per salvaguardarsi legalmente. Scientology spende circa la metà dei suoi introiti in avvocati, tutti “Principi del Forum”.

Mio figlio Flavio è allergico alle graminacee e agli acari della polvere. Da bambino aveva costantemente crisi asmatiche e forti riniti nei periodi dell’impollinazione ed il medico curante si raccomandava di far fare a Flavio molto sport per prevenire in età adulta di avere complicazioni polmonari.

La Florida è un focolaio quasi costante per i pollini visto il suo clima, infatti il più delle volte che sentivo Flavio per telefono avvertivo che aveva il naso completamente chiuso e quando gli chiedevo se stava prendendo degli antistaminici, la risposta era sempre la stessa,  che non poteva prenderli perchè questi danno sonnolenza, la verità invece è che sono vietati! Inoltre i pavimenti degli edifici che frequenta Flavio sono rivestiti quasi completamente da moquette, specie i dormitori, quindi figuriamoci anche qui che focolaio di acari.

Una volta Flavio mi disse che, ad un certo punto mentre camminava per strada davanti al suo ufficio, ha sentito un forte dolore al petto e svenne. Venne portato subito al pronto soccorso dove gli hanno raccomandato di fare degli accertamenti che Flavio mi ha detto non ha mai fatto.

Nel 2004 a Flavio gli si ruppero i legamenti crociati della gamba mentre era a Flag, la SO non avrebbe speso $28.000 per l’operazione quindi  Flavio è venuto in Italia ad operarsi naturalmente. Ma purtroppo alla prima visita medica più esami del sangue, ci siamo accorti che la gamba era un problema minore, lui sembrava un malato terminale, così si è espresso il dottore che lo ha visitato, dato sia l’aspetto fisico che le analisi fuori della norma.

Ci sono voluti ben 2 mesi per rimetterlo in sesto in modo da poter affrontare l’operazione. Se non era per me e Claudio, Flavio andrebbe ancora adesso in giro con le stampelle visto che Scientology non avrebbe mai e poi mai pagato $28.000! Per non considerare neppur lontanamente che fine avrebbe fatto visto le sue estreme condizioni!

La Florida dista dall’Italia una decina di migliaia di Km,  visto i dati di cui sopra più il non poterlo raggiungere telefonicamente, vi lascio immaginare la mia costante preoccupazione,  iniziata esattamente da quando Flavio è entrato a lavorare in Scientology nella SO esattamente dal 1997. Per me è stato uno stress costante nel tempo!

Adesso può essere più chiaro perchè  la Setta di Scientology ordina agli staff di tenere i genitori il più estranei possibile: loro si preoccupano e possono creare problemi indesiderati alla Setta, quindi la soluzione è tagliare i ponti con i genitori mantenendo  proprio al minimo le relazioni!!!

CONTINUA

Renata Fruscella Lugli

Flavio242.jpg

Flavio Lugli in un servizio fotografico “Claudio Lugli” 1996

Annunci