Tag

,

tutta la famiglia a sciare a Kitzbühel, Austria

Come dicevo nella parte precedente è stato esclusivamente per il fatto che nostro figlio Flavio ha scritto un rapporto su di noi per essere andati su internet, azione severamente proibita dalla Setta di Scientology, che piombarono a Brescia improvvisamente, senza nessun preavviso, diritti nel nostro negozio provenienti da Los Angeles, Marion Pow e Mike Sutter, due personaggi di alto rango dei Servizi Segreti che lavorano nel Quartier Generale di Scientology molto vicini al  Caro Leader David Miscavige.

Quale “onore” per me e Claudio vedere che questi grossi personaggi, a loro dire,  venuti esclusivamente per noi da così lontano, mandati personalmente da Miscavige. La prima cosa che Marion ci disse fu: “Perchè siete andati su internet! Miscavige avrebbe fatto qualunque cosa per te Claudio, avrebbe addirittura dato la vita per te!”.

Ma come si possono dire queste bestialità!!!

Il motivo perchè Miscavige ha mandato queste due persone da noi, è perchè conosce molto bene che Claudio ed io siamo stati tra i maggiori fautori nonché pionieri di Scientology in Italia sin dal lontano 1974 in poi, l’abbiamo sempre protetta, aiutata, finanziata, sostenuta e promossa a 360°,  siamo anche stati suoi stilisti personali da 20 anni ed inoltre lui sapeva che grosse celebrità, sia scientologist che non, erano connesse a noi.

Ma il motivo principale è che Miscavige è sempre stato al corrente che Claudio è in una condizione di Opinion leader, quindi era molto importante riuscire a sapere quale fosse stata la nostra posizione nei confronti del Caro Leader dopo aver letto “tutto quell’Entheta”, se avessimo creduto o meno cioè a tutte quelle agghiaccianti rivelazioni apparse su internet, poichè la nostra opinione ed una eventuale fuoriuscita dalla “Chiesa” avrebbe influenzato sicuramente molte persone che ci avrebbero seguito.

E vi assicuro che, pur di non avere quelle due persone così spregevoli di fronte a noi, avremmo preferito non aver  tutti quegli oneri addosso che in quel momento erano veramente pesanti; ho detto spregevoli perchè sapevamo che erano ovviamente venuti da noi indossando celatamente il compito di OSA, uno dei ruoli più infami e senza scrupoli che esiste nelle organizzazioni di Scientology.

Per chi non è dentro Scientology voglio spiegare che il ruolo di OSA è quello dei Servizi Segreti: investigare, spiare, ricattare, punire, vendicarsi, molestare e diffamare fino a distruggere la personalità della persona attraverso L’Assassinio della Reputazione se uno non si uniforma ritornando sulla “retta via”. E tutto ciò avviene anche solamente se uno scientologo origina pensieri critici nei confronti della “Chiesa” o nei confronti della persona di David Miscavige, Capo Supremo.

Conoscevamo anche quale fosse la punizione alla trasgressione di essere andati su internet: la costrizione a comperare ore e ore di auditing costosissimo, circa 750 $ all’ora, questo tipo di auditing si chiama “Verifica di Sicurezza”, una confessione forzata a nostre spese per cercare di tirare fuori tutti “i crimini supposti” perchè il concetto che domina all’interno della “Chiesa” è che, visto che una persona ha trasgredito, non poteva che avere crimini non rivelati. Costringere a ricevere questo tipo di auditing accusatorio, inquisitorio, è un modo per esercitare un controllo stressante e ossessivo che ha come scopo quello di manipolare le menti degli adepti per plagiarli.

Alla fine di queste “Verifica di Sicurezza” la persona si sente colpevole, colpevole anche se non ha commesso nulla, e solo allora può aver termine questo procedimento perché lo scopo a questo punto è stato raggiunto: la persona comincia ad auto-degradarsi, a perdere l’auto stima fino a diventare una nullità.

Se una persona poi rifiuta queste procedure, allora subentra la scomunica, che in linguaggio scientologico consiste nell’essere dichiarati Persona Soppressiva (SP) e si viene cacciati via togliendo così la possibilità di raggiungere la così ambita libertà spirituale, insomma azione simile alla storica Scomunica.

Da qui si può capire quindi in che stato ci trovavamo io e Claudio ad avere a che fare con quelle due persone……

Quindi Marion Pow e Mike Sutter iniziarono subito la loro investigazione su di noi cominciando col chiederci se avessimo creduto o meno a tutte quelle “cattive notizie” su internet, per meglio dire a tutti quegli scheletri che erano fuoriusciti dall’armadio di David Miscavige grazie alla testimonianza dei più alti funzionari della “Chiesa” i quali avevano rivelato ai media gli abusi più raccapriccianti del Caro Leader.

In caso negativo, loro avrebbero usato tutto la loro abilità subdola e menzoniera per “dimostrare” che tutte le quelle testimonianze era totalmente false e ci avrebbero mostrato anche delle riviste scritte da loro portando “testimonianze” naturalmente false per massacrare le persone che avevano osato rivelare ciò che mai e poi mai doveva essere rivelato sul Caro Leader: percosse brutali, prigionìe, aborti forzati, divorzi forzati, Disconnessioni forzate da genitori parenti e amici, diversi tipi di atroci torture, solo per citarne qualcuno. Se malgrado le loro “prove”, noi avessimo continuato ad essere della nostra opinione, allora saremmo stati “invitati” a Flag per la “confessione dei nostri crimini”.

Brevemente la nostra risposta a questo è stata che, data soprattutto la nostra buona condizione di caso, avevamo raggiunto il punto dove nessuno può più dirci quello che dobbiamo fare o non fare, credere o non credere e che non abbiamo bisogno dell’approvazione di qualcuno circa le decisioni che prendiamo.

Abbiamo colto invece l’occasione di questo incontro per evidenziare il fatto che i nostri figli , chi per una ragione chi per l’altra, erano stati completamente massacrati dalla loro Chiesa e abbiamo richiesto loro, conoscendone l’autorità, un immediato intervento: su Flavio per assicurarci che le sue condizioni di salute tornassero per lo meno nella norma, visto che le recenti analisi del sangue che gli abbiamo fatto fare in Italia erano sballate ancora una volta e su Tiziano per quella assurda situazione del suo caso sospeso in aria sul Clear – no Clear / Clear – no Clear affinchè venisse una volta per tutte risolta.

A questo punto Marion Pow e Mike Sutter si sono sentiti doverosi di soddisfare le nostre richieste e quindi pronti per ripartire. Mi è rimasto molto impresso che l’inizio della conversazione alle 11 del mattino fu “ma perchè siete andati su internet!” e che l’ultima frase detta alle 4 del mattino successivo esattamente al loro commiato, fu “ma perchè siete andati su internet!”

CONTINUA

Renata Fruscella Lugli

Flavio e Tiziano a Venezia nel 1987

Annunci