Malattia-che-succede-se-ti-ammali-durante-le-ferie-370x230.jpg

Questo non vuole essere un compendio su quanto LRH ha scritto in relazione alle malattie ma alcune mie riflessioni che desidero condividere.

Questo perchè nella “chiesa” ufficiale se ti becchi anche solo un raffreddore vieni guardato in cagnesco e subito additato come PTS, certamente vero, ma in quel contesto l’etichetta assume denotazioni molto negative.

Sempre nella “chiesa” ufficiale, pur non essendo scritto da nessuna parte, l’utilizzo di medicinali viene visto molto negativamente e si genera una cultura per la quale sia le medicine sia i medici vengono paragonati al diavolo in terra, secondi solo agli psichiatri….

Ma vengono ben tollerati i chiropratici, le vitamine, i ciarlatani e quant’altro.

E non sia mai che un “OT” osi ammalarsi ……… Vade retro satana …… e la stupidità con cui viene “affrontato” l’argomento è incredibile! Senza entrare in casi eclatanti come Lisa MC Pherson o altri episodio sui generi io ho avuto la mia “piccola” esperienza personale:

Grazie a sua santità David Miscavige e al suo stuolo di leccaculo incompetenti ero stato “convinto” in modo subdolo e scorretto tecnicamente a “tornare sul 7”, cioè, grazie alla Golden Age degli OT si era scoperto…. che nessuno aveva finito Solo NOTs ….. e che tutti dovevano ricominciare ad audirsi su quel livello dopo ovviamente averlo ripagato ed aver fatto la “certezza di Solo NOTs” a Flag. Sua santità aveva scritto un bollettino di suo pugno che veniva fatto leggere a chiunque avesse completato Solo NOTs e in quel bollettino Sua Santità faceva riferimento a soggetti e procedure che io non avevo MAI ne letto ne studiato nel mio corso originale fatto nel 1988. Le omissioni erano attribuite al Belezebù in terra David Mayo …… ma questa è un’altra storia, con l’inganno sono stato indotto a riprendere il livello e a risolvere quel tipo di “caso”. Ad un certo punto a casa in Italia mentre ci stavamo audendo sia io che Renata ci siamo beccatti una forte influenza con febbre a 40 , tra l’altro per la prima volta nella nostra vita. Consultammo immediatamente il Cardinal Solo C/S per indicarci il da farsi – le sue istruzioni furono di non assumere NESSUN MEDICINALE …… in quel modo l’influenza e la convalescenza durarono il triplo del normale ….. e ci sentimmo DA CANI per un paio di settimane dopo la fine dell’influenza !!!!

Questa è stata la mia diretta esperienza, relativa al soggetto dei medici e delle medicine e come le stesse venissero viste dalla Mecca della Perversione Tecnica … Flag Land Base.

D’altronde al punto 14 della Policy dell’ 8 GENNAIO 1981- CORSI AVANZATI, REGOLAMENTI E SICUREZZA c’è scritto:

14) Non può essere consumato alcool entro le 24 ore precedenti una session e gli studenti non devono consumare o farsi prescrivere nessun tipo di droghe, antibiotici, aspirine, barbiturici, oppiacei, sedativi, ipnotici o stimolanti senza l’OK scritto del Supervisore del Corso e del C/S. La sola eccezione è una emergenza medica, e il C/S deve essere informato senza ritardo.

Ma un C/S competente che si ritrova un Pre-OT con la febbre a 40 prima di tutto LO SFEBBRA chiamando un Dottore che farebbe una giusta diagnosi con le giuste medicine e poi fa quello che deve fare per scoprire le possibili cause spirituali che possono aver predisposto e poi precipitato l’evento.

E dico questo perchè nell’HCO BULLETIN DEL 12 MARZO 1969 – PC E PRE-OT FISICAMENTE MALATI, LRH scrive quanto segue:

Quando si mette a confronto la malattia mentale e la malattia fisica, è molto facile giungere agli estremi.

Una scuola afferma che tutti i disturbi derivano dalla malattia fisica.

Un’altra sostiene che provengano dalla malattia mentale.

Lo psichiatra mischia le due cose e asserisce che tutta la malattia mentale è fisica.

È tempo perciò che tutti gli auditor, in particolare quelli di Classe VIII, diano uno sguardo approfondito a quest’area.

Il corpo può essere fisicamente malato in modo acuto (momentaneamente) o cronico (permanentemente). Ossa rotte, nervi lesi, malattie, ciascuna di queste cose può verificarsi in un corpo indipendentemente da qualunque azione mentale o spirituale.

La mente o spirito può predisporre la persona alla malattia o alla lesione. Con ciò s’intende che una persona può essere sconvolta e avere un incidente, oppure decidere di morire e ammalarsi.

Ma una volta contratte, la malattia o lesione diventano una questione fisica e, meglio che a qualsiasi altra cosa, rispondono al trattamento medico qualificato (ordinario e comune, come applicare un laccio emostatico, rimettere a posto un osso o praticare un’iniezione).

In queste poche righe viene indicato quale deve essere l’atteggiamento corretto e cioè quello di non essere estremisti, che è invece proprio l’atteggiamento dello “scientologo” modello.

E l’ultima frase è sacrosanta, una volta che si è contratta una qualsiasi malattia la cosa diventa UNA QUESTIONE FISICA e serve un trattamento indicato da un medico COMPETENTE.

Quindi anche se ci piacerebbe avere poteri sciamanici e con lo schiocco delle dita ordinare l’alzati e cammina, non siamo purtroppo ancora in grado …… e questo non significa che non si possano sperimentare “guarigioni miracolose” attraverso l’auditing, anzi il contrario – io ho avuto anche in quel senso la mia fetta di esperienza personale, ma è l’atteggiamento che deve essere appropriato alla situazione e non deve essere estremista, così come LRH sottolinea nell’HCOB quando scrive:

Prendiamo adesso un pc che abbia una malattia da moltissimo tempo. Un pc che sia malato di qualcosa dall’età di otto anni. In realtà non sa di essere fisicamente malato; ne dà tutta la colpa al proprio caso.

In molti casi noi lo audiamo e lui ne trae abbastanza sollievo da guarire poi fisicamente, poiché stava mentalmente o spiritualmente sopprimendo il suo corpo.

Questi successi (e sono numerosi) potrebbero condurci ad una concentrazione sull’aspetto esclusivamente mentale e potrebbero indurre qualcuno a sostenere che tutte le malattie derivano dalla mente.

Questo induce qualcuno a commettere l’errore di tralasciare in tutti i casi gli esami e i trattamenti fisici. Certe scuole di guarigione del passato misero in cattiva luce l’intero campo della guarigione presupponendo e dichiarando esattamente questo, e comportandosi quindi di conseguenza.

(omissis)

Non forzare l’auditing nell’ambito della guarigione fisica. Molto spesso funziona. Ci sono dei tipi speciali di auditing (cancellare lesioni, ecc.) che favoriscono sensibilmente la guarigione. Questo non significa che si dovrebbero evitare tutti i trattamenti medici!

I “casi falliti” sono casi affetti da malattie o lesioni di competenza medica. Senza eccezioni. Quindi perché fallire? I medici e le cliniche ci sono. E ci sono trattamenti usuali e standard. Non si devono invece accettare azioni “esplorative” o discutibili. Queste cose vengono fatte solo quando neanche il medico riesce a scoprire la causa. Se si presenta questa situazione senza via d’uscita, incomincia a fare delle assistenze o cerca degli engram.

E così lo spirito o la mente possono non avere nulla a che fare con una determinata malattia o condizione fisica e il cercare di alleviarla o risolverla utilizzando strumenti mentali o spirituali non porta assolutamente a nulla.

Sembra proprio descrivere il comportamento all’interno della “chiesa ufficiale”…..

E cosa dire poi della frase:

Il corpo può essere fisicamente malato in modo acuto (momentaneamente) o cronico (permanentemente). Ossa rotte, nervi lesi, malattie, ciascuna di queste cose può verificarsi in un corpo indipendentemente da qualunque azione mentale o spirituale.

Ecco l’HCOB che potete consultare:

PC E PRE OT FISIAMENTE MALATI

Questi concetti vanno poi “riconciliati” con l’HCOB 10 Agosto 1973 RISOLVERE LE SITUAZIONI PTS.

In questo HCOB LRH scrive:

  1. Tutte le malattie, in maggior o minor misura, e tutti i pasticci derivano direttamente e unicamente da una condizione PTS.
  2. Per eliminare la condizione sono necessarie tre azioni fondamentali: (A) scoprire, (B) risolvere o disconnettere

E quindi …….

Alla prossima parte.

Annunci