maxresdefault.jpg

Alcuni stralci di un interessante articolo che trovate in modo completo presso questo link:

Dr.Ellis Silver : “Gli esseri umani sono alieni e qualcuno ci ha portato centinaia di migliaia di anni fa sulla Terra”

E’ a Tell al-Uhaymir, la moderna Iraq, dove nell’antica città sumera di Kish di una volta, gli archeologi hanno trovato uno dei più antichi documenti antichi del pianeta, la tavoletta di Kis che si ritiene risalga all’anno 3500 aC.

Questo antico documento si crede precedere la scrittura cuneiforme dei Sumeri e i geroglifici egizi di quasi cento anni.

Sviluppare la capacità di esprimere i pensieri attraverso il linguaggio scritto è uno dei primi modi in cui l’uomo differiva dal regno animale.

In 5.000 anni, gli esseri umani hanno sviluppato l’elettricità, diviso l’atomo, sviluppato computer… Abbiamo raggiunto cose che le altre specie non sono riusciti a fare.

Non ci sono altre specie sulla terra a cui si possono attribuire tali risultati unici in un così breve periodo di tempo. È interessante notare che, rispetto ad altre specie della terra, la nostro ‘evoluzione’ è relativamente breve.

E ‘stato un breve periodo di tempo, molto probabilmente pochi milioni di anni da quando il primo ominide ha camminato sulla Terra. Proprio questo è uno delle più grandi questioni scientifiche di tutti i tempi: Perché sono solo la nostra specie è emersa ed ha raggiunto quest’ avanzata intelligenza tecnologica?

 

….

Molti scienziati concordano sul fatto che gli esseri umani, in aggiunta alla loro intelligenza, non sono molto capaci di occupare una vasta gamma di ambienti. In altre parole, siamo molto limitati quando si tratta del nostro pianeta.

Oltre alla nostra intelligenza affascinante, i biologi hanno anche notato contrasti tra la fisiologia umana e quella degli altri animali sulla terra. Molti scienziati concordano sul fatto che, rispetto ad altre specie sulla terra, gli esseri umani sono piuttosto strani. Ad esempio, un cucciolo di cavallo quando nasce, è in grado di camminare e funzionare in maniera quasi indipendente, ma questo un bambino umano non può farlo, il che ci rende del tutto impotenti. In altre parole, noi siamo nati prima di essere neurologicamente pronti per la vita.

Molti ricercatori concordano sul fatto che ci sono molte vulnerabilità che accompagnano la nostra intelligenza.

….

Una nuova teoria proposta dal dottor Ellis Silver afferma che ci sono parecchi segni rivelatori presenti nella razza umana che suggeriscono che gli esseri umani non si sono evoluti insieme ad altre forme di vita sulla Terra.

…..

L’umanità è presumibilmente la specie più sviluppata del pianeta, eppure è sorprendentemente inadeguata e mal equipaggiata per l’ambiente della Terra: danneggiato dalla luce del sole, una forte avversione per alimenti naturali, ridicolmente alti tassi di malattie croniche, e tante altre cose, ha detto il dottor Ellis in un’intervista.

Secondo il dottor Ellis, gli esseri umani soffrono di mal di schiena e la causa è che la nostra specie si è evoluta inizialmente su un altro pianeta, con un peso inferiore, aggiungendo ai misteri, il dottor Ellis indica anche che è strano che i neonati hanno grandi teste e rendono difficile per le madri darli alla luce, il che può provocare incidenti mortali sia per la madre che per il bambino.

Quindi, da dove veniamo?

Secondo il dottor Ellis, gli uomini di Neanderthal sono stati molto probabilmente incrociati con un’altra specie, forse dal sistema stellare Alpha Centauri, che è uno dei sistemi solari più vicini al terra, in un lontano passato, dando vita agli esseri umani moderni.

Secondo il dottor Ellis, ci sono milioni di persone in tutto il mondo che ‘sentono’ di non appartenere alla Terra.

Il Dr. Ellis spiega: “Questo suggerisce (almeno per me) che l’umanità potrebbe essersi evoluta su un altro pianeta, e che potremmo essere stati portati qui come specie altamente sviluppata. Una ragione per questo … è che la Terra potrebbe essere un pianeta-prigione dal momento che sembriamo essere una specie naturalmente violenta e siamo qui per imparare a comportarci con noi stessi.”

Il dottor Ellis conclude che l’umanità non si è evoluta da quel particolare ceppo di vita, ma si è evoluta altrove ed è stata trasportata sulla Terra (come Homo sapiens completamente evoluto) tra 60.000 e 200.000 anni fa.

 

 

 

Pubblicità