dmasus

Quando i risultati raggiunti con Scientology vengono invalidati da parte di qualcuno che per qualche motivo  e’ antagonista, quegli stessi risultati vengono persi.

Si ha quindi la sensazione di essere su una montagna russa, un giorno su’ e l’altro giu’ e questo mette in difficolta’ auditor e C/S.

Per questo motivo quando questo viene osservato si definisce il prechiaro o Pre-OT una Fonte Potenziale di Guai, nel gergo PTS acronimo dall’inglese Potential Trouble Source. Quando, facendo un’ intervista con il PC, si evince che la persona antagonista, di solito un membro della famiglia del PC, non e’ una persona “soppressiva” ma che a causa di scorrette informazioni vede Scientology come una potenziale minaccia, allora si richiede al PC di “maneggiare”, cioe’ di risolvere questi antagonismi facendo conoscere al parente la ” verita’ “.

La cosa e’ molto logica e “funzionerebbe” se ……. le cose su cui il parente e’ venuto a conoscenza fossero false!

Ma sappiamo molto bene che invece queste informazioni corrispondono a verita’, gli abusi fisici, mentali e spirituali sono veramente stati perpetrati, le persone si sono veramente ritrovate finanziariamente sul lastrico per aver dato tutto quel che avevano a Scientology, le famiglie vengono veramente distrutte con la pratica della Disconnessione forzata, dei divorzi forzati e aborti forzati. In sintesi e’ l’operato della “chiesa” che rende le persone “antagoniste”!

Non sono i governi o l’alto clero o i complotti degli “psichiatri”.

E quindi una domanda sorge spontanea? Come fare a “maneggiare” il parente antagonista?????? La cosa diventa molto, molto ardua e quindi la soluzione …… “e’ semplice”: “DISCONNETTERE” !!!!

E con questa azione, totalmente scorretta, non si fa altro che aggravare il concetto proprio di quegli abusi a quelle famiglie gia’ distrutte, e cosi’ si crea una catena infinita che non fa altro che portare sempre piu’ nel baratro scientology.

C’era una volta …… una filosofia religiosa che aveva come scopo di …..