apeiro-sumbolo

E’ molto difficile esprimere a parole questo meraviglioso fenomeno qual’è l’Esteriorizzazione, proprio perchè le parole sono limitanti nei confronti di questo sublime stato di essere.

Giacomo Leopardi a mio avviso ha saputo, con la sua leggiadra forma poetica, descrivere l’esteriorizzazione, sùbito dopo averla sperimentata, nella famosa lirica “L’Infinito”.

Anita Baldi sul blog l’Indipendologo aveva già toccato questo tema pubblicando questa meravigliosa poesia recitata nientedimeno da Vittorio Gasman:

https://indipendologo.wordpress.com/2012/08/10/ode-allesteriorizzazione/

Renata Fruscella Lugli