pszufiweoummiufshu8m

Ricordo che da piccolo, quando avevo sei o sette anni  mi guardavo allo specchio e mi facevo quelle domande!

Non avevo risposte, e nessuna delle persone che conoscevo in realta’ aveva nozione dei misteri della vita.

Il catechismo o le messe in latino …. non soddisfavano la mia sete di conoscenza, i libri letti in biblioteca stimolavano la mia ricerca.

Ma le risposte a quelle domande non arrivavano, capivo che le persone stavano vivendo in una sorta di mistero, quasi alla deriva e senza dare un vero significato alla loro vita.

Poi un giorno mi capito’ tra le mani Dianetics, l’edizione pubblicata da una casa editrice italiana. Mi affascino’ la descrizione del Clear e dissi tra me e me “Arrivero’ li'”.

Tanta acqua e’ passata sotto i ponti e li’ sono arrivato e ben oltre…..

Ma quella  sete di conoscenza che ci spinge a ricercare non si e’ placata, anzi!

E questo perche’ ho comunque compreso che le risposte non potremo trovarle da nessuna parte, ma che si trovano nei sentieri che passano attraverso questa Terra Incognita, che e’ dentro di noi, la nostra traccia intera. Ma i  ricordi sono a volte annebbiati e non c’e’ alcun dubbio che siamo accerchiati dall’amnesia.

L’anno scorso ho parlato di Marcab, portando degli estratti della Conferenza del Saint Hill Special Briefing Course # 320 dell’8 Agosto del 1963 intitolata “Cicli di Comunicazione nell’Auditing”.

In quella conferenza ci sono alcune affermazioni di Ron che possono fornirci una plausibile spiegazione a questa condizione. Possono rispondere al perche’ non ricordiamo, chi siamo stati e da dove veniamo…..

Nella Conferenza  Ron afferma che la Terra fa parte, a tutt’oggi, della Confederazione di Marcab che l’ha annessa a se’ dopo che la precedente Confederazione a cui apparteneva l’ha persa in guerra.

Comunque sia, questi svariati pianeti si unirono in una vasta civilta’ che e’ progredita  negli ultimi 250.000 anni e si e’ formata dai frammenti di civilta’ precedenti ad essa.

No, non posso dirvi cosa abbiano in testa questi tizi, o da dove vengano, ma posso dirvi che non sono molto in linea con questa galassia.

Questi Marcabiani  hanno quindi usi e costumi diversi dai nostri o comunque da quelli a cui eravamo abituati nella precedente Confederazione.

Qui troverete tipi di implant mentale e cose del genere che sono avvenute negli ultimi 200.000 anni che non sono attinenti alla vostra traccia precedente.

Loro utilizzano tipologie di implanting diverse da quelle conosciute  in questa galassia.

Ma come mai devono implantare, in primo luogo, ed usare quei metodi….. ????

Proprio perche’ con chi era originario di questa galassia questi “conquistadores” avevano un problema….. e ce lo spiega Ron:

Hanno un problema in relazione alle persone che sono originarie di questa galassia e che non sono abituate a quel tipo di cose, e quindi loro si sono ritrovati con il problema :

“ Come si fa ad uccidere un thetan??”

E questo è un problema terribile per quelle persone che hanno una coscienza molto, molto sporca e che hanno le mani sporche di sangue … per loro è un grosso problema!

Probabilmente il modo migliore per nascondere i tuoi overt è quello di infliggere a qualcuno l’ amnesia , in modo che loro non sappiano più quello che tu gli hai fatto, e poi raccontargli che era successa una cosa diversa da ciò che era in realtà accaduto.

Qui entra in scena L’AMNESIA.

Le cause alla base del fatto che una persona non ricordi piu’ chi e’ stata, cosa ha fatto, da dove viene ecc.

Quindi se ci siamo ritrovati in quel tipo di societa’ avevamo di base due scelte: CONFORMARSI o RIBELLARSI.

E’ estremamente probabile che se ci troviamo qui abbiamo optato per la seconda opzione.

Ora il tizio che si conforma a quella società non ha molti problemi. Forse se uno ha un qualche passato come militare che ha combattuto contro di loro o cose del genere, probabilmente non sarà capace (al di là di quello che ha fatto) di conformarsi in modo soddisfacente. Ma il punto qui è che per loro la persona ideale e’ il conformista.

Ora il normale operaio, quello che si accontenta di prendere lo stipendio e non fa nulla di diverso, non vuole mai andare piu’ in alto di quello, non vuole migliorare le cose che lo circondano, ma va avanti un po’ per inerzia, oppure cade nell’indigenza…. Quello e’ la scelta ideale per diventare uno di loro.

E quindi questo lascia fuori l’artista brillante, l’ingegnere brillante, il manager, il genio, il criminale, ed il pervertito, queste sono persone non grate, indesiderate.

E quindi loro le sentenziano, l’alta societa’ (e con questo mi riferisco a quelli piu’ intelligenti) visto che non li puo’ controllare hanno paura di loro, ed il ceto basso visto che per loro sono troppo malvagi, li condannano ad una amnesia perpetua.

“Morti per sempre” li chiamano….. il problema di ammazzare un thetan ….. e li metteno nella naftalina e li spediscono quaggiu’ ….

Ed eccoci qui. Ed e’ questa la popolazione di questo pianeta.

Quadro interessante della compagine sociale che abita il nostro pianeta.

L’AMNESIA e’ quindi il “destino” a cui siamo tutti stati “condannati”.

Attraverso l’investigazione della nostra traccia del tempo possiamo recuperare i frammenti delle nostre vite precedenti.

Potremo stabilire se siamo stati artisti,  brillanti ingegneri o manager, o un genio incredibile o forse criminali o pervertiti.

Voglio anche sottolineare le motivazioni relative all’implantare che vengono espresse da LRH su questo HCOB:

HCO BULLETIN dell’ 8 MAGGIO 1963
LA NATURA DELLA FORMAZIONE DEL GPM
Omissis

L’implantare era una attività portata avanti per prevenire le ritorsioni da persone che erano state giustiziate, per liberarsi dagli eserciti che erano stati fatti prigionieri e bloccare il loro ritorno a casa come thetan, per liberarsi dell’ ”eccesso di popolazione”, per “adattare” un thetan ad un progetto di colonizzazione, per dissuadere i rivoluzionari, semplicemente per implantare, e molte altre ragioni.

Quindi risultano evidenti le motivazioni dei Marcabiani per sottoporre ad implant coloro che hanno giustiziato.

Militari parte degli eserciti a loro contrapposti che hanno fatto prigionieri oppure dovevano “adattare” i thetan ai loro scopi, o dovevano dissuadere chiunque avesse tendenze rivoluzionarie a diventare mansueto.

Tutto questo fornisce agli auditor un tipo particolare di caso:

State maneggiando, quindi, i casi piu’ difficili che potete trovare nell’universo, perche’ la riabilitazione dell’individuo richiede che venga riabilitata la sua conoscenza. Se questa conoscenza non cresce indipendentemente allora lui non si riprendera’. Vedete la carica elettrica che esiste nel caso e’ semplicemente un sintomo che misura la sua conoscenza. Se lui ha troppa carica , la sua conoscenza e’ molto bassa. Vedete questa e’ una misura indiretta della quantita’ di conoscenza dell’individuo.

Mano mano che il caso progredisce avete un fattore particolare. Il caso continua progressivamente a ricordare di piu’.

Ora una delle cose che  il caso recupera e’ la memoria attraverso immagini.

Si ricorda utilizzando immagini.

“Ho una immagine di questo e quindi c’ero”

Vedete, questa la potete chiamare memoria tramite immagini, e questo va da una terribile irrealta’ sulla cosa sino ad una buona certezza riguardo alla cosa. Quindi una persona a questo stadio del gioco, ad uno stadio avanzato di questo gioco dove ispeziona le sue immagini, puo’ determinare la differenza tra un’immagine falsa ed una immagine reale che ha veramente qualche cosa a che vedere con la sua traccia. E mano mano che la sua conoscenza aumenta, ti riesce a dire con cosa ha a che fare in che data e’ avvenuta e cose del genere.  In altre parole puo’ individuare la cosa e bang! E’ conoscenza che aumenta. E’ conoscenza che aumenta a tutto campo. Ora dalla memoria tramite immagini la persona sale di grado e semplicemente conosce. Ora, proprio in questo momento tu non devi avere l’immagine del luogo dove vivi per sapere dove vivi. Capite questo? Non devi avere l’immagine del tuo nome per sapere come ti chiami. In altre parole, lo sai! Bene, quindi la conoscenza aumenta mano mano che il caso migliora, e la conoscenza aumenta sino al punto in cui saprai chi sei stato, dove sei stato, e questo indipendentemente da una qualsiasi prova creata o da una verifica incrociata. Semplicemente lo sai.

E questo fattore e’ un fattore che migliora in modo molto lento. Non e’ un fattore rapido. Con l’auditing che facciamo ora si’ e’ rapido, ma stiamo sempre parlando di centinaia di ore come parametro, capite? Ora vi daro’ un’idea di questo. Per esempio, io so dove sono stato e chi sono stato, e lo so con certezza chi sono stato e dove sono stato negli ultimi 8 trilioni di anni. Lo so, per me non c’e’ alcun dubbio. Ma per quanto riguarda i piccoli dettagli magari quelli sono appannati qua e la. Voglio dire, “Cosa ho mangiato a colazione due trilioni di anni fa? Ma no… non mangiavo nemmeno a quel tempo…” Capite quel tipo di cose non sono proprio chiare.

Ma ora sopra a questo che e’ la conoscenza dell’identita’, che viene prima di avere una conoscenza dettagliata, capite … tra la vostra conoscenza tramite immagini e la vostra totale conoscenza c’e’ questo stadio dove semplicemente conoscete la vostra identita’, e poi questa conoscenza dettagliata inizia a venire fuori ed esce a piccole dosi. Ed uno dei tuoi guadagni con questo e’ che saprai come mai sei qui. L’avrai sgarbugliato nelle session e in quel tipo di cose , ed avrai estrapolato dati dalle immagini che hai visto, ed all’improvviso vedrai che sempre di piu’ capirai come mai sei qui. Capirai come sei arrivato qui. Saprai quello che stavi facendo 10.000 anni fa , capite…. Saprai cosa succedeva 11.025 anni fa, capite? Senza bisogno di alcuna immagine, semplicemente lo saprete. Ed e’ questo il ripristino della BEINGNESS della persona, e qui vi ho descritto in modo molto crudo il ciclo del ripristino della BEINGNESS. La sua BEINGNESS gli ritorna gradualmente, pezzettino dopo pezzettino. Forse all’inizio e’ una cosa del tipo “Forse c’e’ una possibilita’ che io rieasca a sapere chi sono.” Una sorta di sensazione che uno possa essere in grado di sapere. E questa cosa sale sino ad arrivare alla conoscenza tramite immagini, e l’irrealta’ di queste immagini all’inizio e’ favolosa…. Al punto che se uno ti mostra una qualsiasi immagine, allora quella deve appartenere a te, e quindi devi essere stato la’.

Certamente dal ’63 gli avanzamenti di caso, i dati relativi al materiale di OTIII e NOTs e per non parlare di OT VIII e degli L’s hanno dissipato molta, molta nebbia… ma rimane ferma la questione: CHI SONO? DA DOVE VENGO?

Forse non ci vorranno due minuti per avere quelle risposte e per salire su questa “scala” di ripristino della BEINGNESS ma la conoscenza e le risposte a chi siamo e da dove veniamo sono a un palmo di e-meter ….

Molto di piu’ che viene trattato nella conferenza e spero che questo vi inviti ad approfondire.

Buon Natale!!!

Claudio