Tag

,

Shelly-008 3.jpg

E’ appena andata in onda in America l’episodio della terza serie di Leah Remini  “Scientology e le sue conseguenze” ed il titolo è stato “Dov’è Shelly Miscavige”.

E’ dal 2005 che questa donna, moglie del leader di Scientology David Miscavige, è sparita e non si hanno più notizie di lei.

Ricordo quando nell’estate del 2005, in occasione del Viaggio Inaugurale della Freewinds, mi venne detto da RTC di non fare più le uniformi per Shelly Miscavige perchè era su un progetto speciale, mentre di confezionarle per gli altri staff, come avveniva ogni anno in quella stessa occasione. Queste consistevano in camicie e pantaloni in lino bianchi.

Insieme a mio marito Claudio ho creato abiti per Shelly a partire dal 1990, sia per uniformi che per abiti borghesi e da sera, e diverse volte in un anno ci venivano richiesti degli specifici abiti a secondo delle varie esigenze del momento, quindi ho trovato veramente strano e bizzarro che in quel “progetto speciale”, qualunque esso fosse, Shelly non avesse bisogno di alcun tipo di abito…..!?!?!

Naturalmente io non ero la sola a trovare molto strano la scomparsa di Shelly, soprattutto perchè lei è stata sempre molto visibile insieme a suo marito David, in ogni evento, in ogni gala, in giro per le organizzazioni, quindi da lì a poco si è fatta sentire la domanda internazionalmente “dov’è Shelly Miscavige?”

Ma l’eco più dirompende lo ha dato l’inarrestabile coraggiosa Leah Remini la quale, dopo essersi accorta personalmente della sparizione di Shelly, sua amica, ha cominciato a martellare pesantemente in televisione e sui giornali americani fino ad arrivare a fare una lunga trasmissione ieri l’altro esclusivamente su Shelly Miscavige.

Nel frattempo io e Claudio diversi anni fa ricevemmo la gradita visita di Tony Ortega e di sua moglie Arielle a casa nostra a Brescia.

4f2dbe27-7a0e-4120-8ae4-6d466a6b9b82

Tony Ortega con me e Claudio Lugli a Brescia

Tony è un giornalista investigativo ed il suo blog è una fonte inesauribile di notizie relative alla Setta di Scientology ed i suoi abusi.

Ed in quell’occasione gli mostrai un album di foto che Shelly mi aveva regalato in cui vi erano 12 foto di lei con i miei vestiti. Questo è stato un gesto molto carino da parte sua nei miei confronti per mostrarmi come le stavano gli abiti che io avevo disegnato per lei, accompagnati da uno splendido biglietto di ammirazione nei miei confronti scritto a mano da lei.

Tony mi chiese se poteva avere e pubblicare quelle foto inedite di Shelly ed io fui molto contenta di dargliele così quelle 12 foto avrebbero sicuramente fatto il giro del mondo, sia sul Web, in televisione che sui giornali e sulle  riviste.

Ecco le foto in questione, alcune sono discrete, altre molto meno, (non so chi gliele abbia scattate!?!), comunque mi ha fatto molto piacere averle ricevute; queste riguardano la prima collezione che le feci nel 1990. Dopo le foto troverete il LINK alla stupenda ed impressionante trasmissione televisiva di Leah Remini andata in onda 2 giorni fa dal titolo, “Where is Shelly Miscavige?” (per chi conosce l’inglese) dove con grande piacere ho potuto vedere le mie foto di Shelly in vista al vasto pubblico proprio perchè sul web non ve ne erano se non un paio e quindi le mie sono risultate essere molto utili per accompagnare le nuove tristi notizie della povera Shelly.

claudio_lugli_shelly_miscavige-e1425731145962.jpg

Shelly con Claudio Lugli

Queste sono le 12 foto contenute nell’album

schermata-2017-07-18-alle-22-37-14.png

Questo è stato l’ultimo abito da sera che le feci in occasione del Gala del Celebrety Center Int nel 2004.

Shelly 001.jpg

Shelly 002.jpg

Shelly 004.jpg

Shelly 005.jpg

Shelly 006.jpg

Shelly 007.jpg

Shelly 008.jpg

Shelly 009.jpg

Shelly 010.jpg

1a001be5-68b2-4da5-b869-bcfc6f514a70

Questo il biglietto che era dentro il libro di foto, alcune volte Shelly amava scrivermi in italiano usando uno staff italiano, anche questo trovo sia un pensiero gentile da parte sua.

———————

VIDEO LINK SU RUTUBE DELL’ATTRICE LEAH REMINI:

WHERE IS SHELLY MISCAVIGE?

Pubblicità