3DE0D0CA-8CD6-4394-AC62-8282FBB3A7F8_w1023_r1_s.jpg

Un tribunale della città russa di San Pietroburgo ha accettato un caso per processare un gruppo di persone che dirigevano la Chiesa di Scientology con l’accusa di affari illegali, estremismo, riciclaggio di denaro e incitamento all’odio.

Il 12 febbraio il tribunale distrettuale di Neva ha dichiarato di aver ricevuto il caso riguardante cinque scientologist: Ivan Matsitsky, Sakhib Aliyev, Galina Shurinova, Anastasia Terentyeva e Konstantsia Yesaulkova.

Il caso contro i cinque è stato avviato nel luglio 2017 dopo che il Servizio di Sicurezza federale (FSB, Federal Security Service’s) ha fatto irruzione nella filiale della Chiesa di Scientology a San Pietroburgo.

L’FSB ha poi dichiarato di aver ottenuto prove “che dimostrano” che gli scientologist hanno raccolto illegalmente oltre 276 milioni di rubli (oltre $ 4,3 milioni) dal 2013 al 2016 per i loro servizi.

Nel 2016, la Corte suprema della Russia ha ordinato la chiusura della filiale di Mosca della Chiesa di Scientology.

Il ministero della Giustizia ha stabilito che alcune pubblicazioni della chiesa sono estremiste e definisce l’organizzazione una setta.

La Chiesa di Scientology fu fondata negli Stati Uniti nel 1954 dallo scrittore di fantascienza L. Ron Hubbard.

La Chiesa di Scientology è stata registrata per la prima volta ufficialmente in Russia nel 1994.
Qui il link dell’articolo: https://www.rferl.org/a/russian-court-accepts-case-to-try-scientologists-in-st-petersburg/30430662.html

ed anche: http://rapsinews.com/judicial_news/20180406/282422136.html
.