uni3.630x360

Un po’ di theta….. in modo da stabilire “ordini di grandezza” adeguati a questo periodo. Piedi per terra per carita’, ma testa tra le nuvole!

FENOMENI DEL  THETAN
Conferenza Ottobre 1952

Parliamo adesso dei fenomeni del thetan.

L’auditor che cerca di ri-abilitare o di ri-educare un thetan e che non sa cosa potenzialmente possa fare un thetan e quello che in essenza e’, naturalmente non fara’ molto in termini di educazione.

E quindi e’ necessario sapere, quando si parla di ri-educare un thetan, in cosa stiamo cercando di ri-educare un thetan a fare.

Ci sono due categorie di questa educazione: una e’ l’azione e una e’ la percezione.

La percezione di un thetan rientra in tutte le categorie delle percezioni, senza limiti, per l’universo. Qualsiasi cosa che tu riesci a percepire attraverso un corpo umano puo’ essere percepito direttamente dal thetan, in piu’ puo’ percepire a profondita’ selezionate. Alle volte il tuo thetan non sara’ in grado di selezionare le profondita’ e quindi diventera’ molto confuso.

Le percezioni di un thetan passano attraverso i muri, la terra, le montagne e attraverso ampie aree dello spazio.

Potra’ sembrarti alle volte una cosa molto particolare quando lavori con un thetan che lui sia in grado di percepire a tali distanze e sembra che stia disobbedendo alle leggi di Einstein. Comunque sia lui e’ in grado di farlo. Puo’ spaziare un anno luce di distanza senza impiegare un anno luce per farlo.

Let’s talk now about phenomena of the thetan.
The auditor who tries to rehabilitate or reeducate a thetan, who doesn’t know what a thetan
can do potentially and ultimately, is, of course, not going to do very much in the line of
education.
And so it’s necessary to know, when we speak of the subject of reeducating a thetan, what
we’re trying to educate the thetan to do.
There are two categories of this education: one is action and one is perception. The
perception of a thetan is all categories of perception, unlimited, for the universe. Anything
which you can sense out of a human body can be sensed directly by the thetan, plus sensing
at selective depths. Sometimes your thetan will not be able to select at depths and so will
become very confused.
A thetan’s perception goes through walls, earth, mountains, planets and across very wide
areas of space. May seem to you sometimes very peculiar when you’re working a thetan that
he can perceive at such a distance and yet seem to disobey Einstein’s laws. He, however, can
do so. He can span a light-year in considerably less than a light-year. And apparently—and
certainly for our purposes—the speed of a particle