E’ stato con grande piacere che qualche giorno fa io e Renata abbiamo ricevuto un messaggio da Enrico Marchesini. Un vecchio amico che naturalmente 10 anni fa aveva dovuto DISCONNETERE da me e mia moglie visto che questi sono i dictat della setta. Enrico è uno scientologo di vecchia data ed è OT VIII ha fatto L11 e il SuperPower. E’ stato un Power FSM per anni ed ha mandato persone a Flag, sulla nave Freewinds ed ha raccolto fondi per IAS e Org Ideali. Poi recentemente dopo un crollo di caso, che ovviamente è attribuibile alla Mecca della Pervesione Tecnica è stato sottoposto ad ogni tipo di soppruso che nella setta viene chiamato “maneggiamenti di etica”, è stato probabilmente dichiarato Persona Soppressiva, ma di questo non ne è stato informato ed dopo un paio di decenni per i quali ha dato il suo supporto alla setta e ha riempito le loro casse di milioni di dollari si è ritrovato in mezzo ad una strada abbandonato da tutti coloro che in precedenza riteneva “amici”. Enrico ha deciso di illustrarci le più recenti “procedure” ed avvenimenti all’interno della setta ed ha deciso di farlo a viso aperto con nome e cognome suo e nomi e cognomi di altri. Certamente scatenerà le ira di OSA e dei suoi scagnozzi dei Servizi Segreti, ora Enrico è un bersaglio libero! Sicuramente libero, bersaglio si vedrà! Quindi è con vero piacere che vi proponiamo il primo di questi “racconti”.

Claudio & Renata

Vi racconterò dell’ esperienza con l’organizzazione Scientology, di come si
comportano realmente davanti e dietro le quinte.
Metterò insieme così tanti elementi veri, accaduti e osservati direttamente e
senza paura di essere screditato o colpito.
Conosco il loro modo di fare… non le prendono tanto bene certe cose!
Mi chiamo Enrico Marchesini, e dopo aver aperto 3 gruppi, 3 Missioni, e fatto l’FSM a tempo pieno a FLAG per 12 anni, sono fuori da questo gruppo.
L’attuale associazione denominata “chiesa di scientology” non è una chiesa
e men che meno una religione, è una S.P.A. (Società per Azioni), con tanto di Trust a difesa delle proprietà ed ha trasformato ciò che il fondatore ha lasciato di buono in uno strumento doloroso e coercitivo per produrre grandissimi interessi.
La vita delle persone non conta nulla.
Scriverò delle storie piuttosto brevi, cosi che possano essere lette in
pochissimo tempo, e se riscontreranno interesse beh…. Ne ho da far
riflettere, dato che sono stato un cliente schiavo per 22 anni.

DIVIDE ET IMPERA


Letteralmente significa dividi e comanda e qualunque tirannia se ne serve
come metodo di controllo.
Ci sono modi molto differenti per esercitare questo espediente, ci sono stati
dittatori che negano il diritto di assemblea, mentre altri coprono con l’effige
segreto o confidenziale ogni singola cosa non debba essere messa in
discussione e puniscono la trasgressione.
Ho pensato molto a cosa raccontarvi, e nel paniere ci sono nefandezze che
alzano un fetore raccapricciante, come il Sig. Matteo Adami, che lavora ad
FSSO la Freewinds, la nave di Scientology, ed è incaricato dell’etica con il titollo di Ufficiale di Etica, parole che non ha nemmeno mai chiarito, ma che gli hanno permesso di giocare con la vita di diverse persone decidendone parti del loro futuro.

Questo genio, per veder risolta la situazione in cui mi trovavo, prima mi ha assegnato un Comitato di Evidenza (una sorta di Corte Marziale in scientology), quando la mia unica colpa è stata aver avuto un crollo di caso ed essermi presentato sulla nave per far conoscere la verità di quanto era successo.

Poi non contento mi manda al CLO EU (l’organizzazione della Sea Org che gestisce tutto il continente Europeo e Sud Africano) per ricevere questa Corte Marziale quando io abitavo negli Stati Uniti a Clearwater!

Ma non finisce qui, spendo 5.000 dollari per fare questo “processo” e quando escono le raccomandazioni ( di base la sentenza di questo comitato formato da tre persone) mi dicono che devo partire e andare a prenderle
fisicamente in Danimarca e partendo da Clearwater spendo altri 5.000 dollari.

Il caro Matteo poi non contento di tutto questo, sulla base di un rapporto falso ( qualcuno ha scritto una nota ad etica su di me) mi assegna un Ordine di Non Enturbolazione, che di fondo mi proibisce di fiatare …. all’interno e fuori dalle organizzazioni di scientology pena la scomunica.


Questa è la quanto ho ricevuto per aver raccontato loro la verità ed aver richiesto il loro aiuto.

Ci sono persone che pensano che lui sia un tiranno con la faccia da prete fallito!

Chiedetelo a Griffante uno che è una vita che si fa il culo come auditor del campo ma viene comunque considerato un mezzo criminale solo perche pubblica su FaceBook una piccola porzione di quello che pensa …

Chiedetelo a Luisa Gissi OT VIII, trattata come donna da facili costumi quando non è assolutamente vero, solo perché non da soldi quanto loro
considerano che lo possa comunque fare…

Il soggetto più subdolo, il più importante e una delle principali ragioni per cui le persone, che proprio in questo momento ne fanno parte, non parlano e non dicono quello che osservano è questo:
Sin da subito, non appena inizi l’auditing, ti viene inculcato che tu non puoi
parlare con nessuno delle sedute che fai.


Nonostante sia la tua vita, siano le tue cose, ciò che hai vissuto o che credi
di aver sperimentato, le tue impressioni e conclusioni….tu non ne puoi
parlare.

Chiunque si pone la domanda: “Perché questa regola?” e la risposta è “Per la tua tutela, per evitare che per ignoranza o gelosia o cattiveria tu possa essere sminuito” oppure “Perché essendo episodi non comprensibili da tutti,
potrebbero creare imbarazzo per scientology.”

Andando avanti si incontrano i Livelli OT ed io li ho fatti tutti compreso L 11 Superpower e il Rundown del Cause Resurgences… e lì quella regola è ancora più ferrea.

Qualunque materiale è coperto dalla promessa di confidenzialità e segreto.


Si innesca una condizione educativa per la quale anche se sei con un amico, che è tuo parigrado come conoscenza, e quindi qualunque cosa dici non è un segreto per lui, se apri bocca … ti blocca “SSSShhhhhh non si può dire!!!”
Perchè? …Beh diciamo che ad un punto non ne parli perché è costume non
farlo e nessuno si pone più nessuna domanda…e poi anche perchè hai paura delle conseguenze.
Strano… uno dei primi corsettini da 20 dollari si basava sul miglioramento della comunicazione!
Ma quello era per quando sei giovane…adesso sei un OT sei un grande…
quindi devi stare in silenzio.
Possibile che tutto quel denaro speso per ricevere questi procedimenti così
potenti ti possano portare ad una tale insensibilità e stupidità per le quali non ti poni nemmeno più la domanda:

“Quando è che una persona, gruppo di persone, azienda, governo decide che una cosa deve essere mantenuta segreta?”

Ognuno, se vuole, cerchi la propria risposta, ma sappiate che non farsi la domanda è grave, e significa accettare una schiavitù volontaria.
Di domande ce ne sono molte… ad esempio : “Dove è finito l’ED Int” oppure “Come è mai possibile che ci siano cosi tanti SP mai visti prima?” o ” Come può una comunità essere omertosa riguardo al proprio Leader (David Miscavige) quando dichiara Soppressivo il proprio padre?”

Non esiste contraddittorio, non puoi acquistare il libro di suo padre e
conoscere le sue ragioni, questo è materiale che sfiora il comportamentoo nazista!
Dove è finito il libero arbitrio?
Liberta totale, si…………. non la tua.


Enrico Marchesini

Pubblicità