Tag

Claudio e Renata Lugli nell’ufficio di uno dei Guardian Officer Italy, come si può notare sul cartello dietro di loro, mentre fanno visita al loro amico del GO il quale scatta questa istantanea – Milano 1977

Nella policy del 27 Ottobre 1964 intitolata “Policy sulle cure fisiche, sulla pazzia e sulle sorgenti di problemi” Hubbard è molto specifico nell’elencare una serie di persone con determinati attributi che le rendono incompatibili con Scientology e che quindi devono essere allotanate dalle organizzazioni essendo SORGENTI DI PROBLEMI.

Vengono catalogati in TIPI, dal Tipo A, B, C, D ecc sino ad arrivare al J. Ovviamente David Miscavige ha “trascurato” di applicare ed ha istruito i suoi scagnozzi ad ignorare quello che dovrebbe essere fatto per evitare PROBLEMI lasciando questi TIPI di persone nell’organizzazione.

Le ragioni per cui David Miscavige non applica quanto indicato nella policy sono molteplici, ma possono essere sommate nella “possibilità di ricattare e vendicarsi” su tutti coloro che hanno OSAto criticare lui o la sua setta.

Nello specifico mi interessa sottolineare quanto viene scritto per una persona denominata TIPO C:

(c) Persone che abbiano mai minacciato di fare causa oppure di mettere in difficoltà od attaccare o che hanno pubblicamente attaccato Scientology o che hanno partecipato ad un attacco e tutti i loro stretti familiari non dovrebbero mai essere accettati per ricevere procedimenti in una Organizzazione Centrale o da un auditor. Hanno uno storico nell’asservire solamente altre finalità e non i guadagni di caso e comunemente si rivoltano contro l’organizzazione o l’auditor. ……..

Ora io mi domando: “Nostro figlio Flavio, non è un nostro stretto familiare?”. Certamente! E mi ricordo anche che quando esisteva l’infame Guardian Office, ovvero il predecessore dell’infame Ufficio Affari Speciali, non appena si sentiva odore di minaccia di attacco ogni stretto familiare connesso a chi potenzialmente avrebbe attaccato, o minacciato di farlo venivano IMMEDIATAMENTE allontanati dall’organizzazione. Certamente una azione logica e razionale che evita o perlomeno contiene o conterrebe il danno. E’ ovvio che persone che come noi hanno aperto gli occhi ed hanno abbandonato la SETTA abbiano con coraggio denunciato quanto in realtà stesse accadendo al suo interno. I nostri familiari più stretti, per policy, dovevano essere allontati anche se non in accordo con noi nel denunciare quanto accadeva. Questa azione avrebbe senza dubbio lenito il danno per l’organizzazione. Invece il comportameno di Miscavige è stato quello di mantenerli all’interno e di cercare di usarli come ostaggi per silenziare chi aveva osato svelare i loschi segreti.

Bene è probabile che per qualche codardo la cosa abbia funzionato. Non per noi. Anzi più Miscavige trattiene “l’ostaggio” più noi continueremo ad esporre e denunciare quanto sta accadendo. Ma non confidiamo in una valutazione razionale anche se rilasciare gli ostaggi …. sarebbe in linea con le indicazioni della Policy.