Matteo Benea

Uno degli attacchi che abbiamo ricevuto dai servizi segreti di Scientology ha a che fare con l’applicazione della loro direttiva intitolata “Come fare un’Investigazione RUMOROSA”. Di solito, come dice la direttiva stessa, l’investigazione non si fa in un modo rumoroso, anzi tutto il contrario, ma qui questa “investigazione” viene di fatto usata per infamare ad arte. Prima di mostrare “l’interessante direttiva” vediamo come è stata usata su di me e mio marito.

CAPITOLO 1

TELEFONATE AL DENTISTA

In un normalissimo giorno di primavera del 2013 Renata ed io riceviamo diverse telefonate, stranamente anche da parte di persone che non sentivamo da tempo. Ci informavano del fatto che un sedicente investigatore privato aveva telefonato loro per acquisire “informazioni” relative alla nostra situazione patrimoniale.

Affermava di essere stato incaricato da una sfilza di creditori che reclamavano il dovuto, ed affermava, nella telefonata, che noi eravamo debitori nei loro confronti di svariate centinaia di migliaia di euro e voleva avere informazioni su quale fosse ora la nostra situazione finanziaria, se fosse vero che possedevamo una Rover e se loro fossero a conoscenza di questa ingente situazione debitoria.

Quasi ognuna delle persone che ci avevano “informati” di questo contatto telefonico non erano però stati in grado di dirci chi fosse in realtà il sedicente investigatore, ovvero nome e cognome, e chi fossero i menzionati supposti creditori, quindi la conversazione era zeppa solamente di generalità; solo un paio di loro si erano fatti dire chi fosse, però non lo ricordavano esattamente.

Ma fu la telefonata dell’amministratore della nostra abitazione che fu decisamente chiarificante. L’amministratore affermava che l’investigatore aveva insistito anche con lui per avere informazioni sulla nostra condizione economica, ma lui, essendo uomo di mondo, gli disse che avrebbe gradito sapere chi lui fosse esattamente visto anche che il numero dal quale telefonava risultava anonimo e che non avrebbe comunque violato la nostra privacy.

L’investigatore si identificava quale “Matteo Benea” dell’Agenzia TOPSECRET Investigazioni e Sicurezza. Dopo un ennesimo tentativo per ottenere le informazioni richieste, l’investigatore disse che la cosa sarebbe rimasta assolutamente “confidenziale”, ma a quel punto l’amministratore lo esortò a scrivere una mail con le informazioni che richiedeva, meglio se la mail fosse stata certificata e che poi avrebbe vagliato il da farsi. L’investigatore indispettito attaccò il telefono prima di ricevere l’indirizzo mail a cui spedire la sua richiesta.

Che l’identità dell’individuo autore delle telefonate di cui sopra sia proprio quella di Matteo Benea non è al momento accertato. Esiste un Matteo Benea ed esiste anche la TOP SECRET con sede a Ferrara e si legge sul loro sito internet:

TOP SECRET

Nel quale viene scritto:

TOP SECRET INVESTIGAZIONI E SICUREZZA nasce a Ferrara nel 1991 da un’idea di Matteo Mazzoni, fondatore ed attuale presidente, con l’obiettivo di creare un’organizzazione in grado di formare e coordinare investigatori professionisti sull’intero territorio italiano. In pochi anni, con intuizioni imprenditoriali e molto lavoro, Top Secret è diventa una delle più qualificate realtà italiane nel settore investigativo, sviluppando da diversi anni anche il nuovo settore aziendale della security.

Ed in relazione al Sig. Benea:

Laureato in Giurisprudenza nel 2009 in “Operatore Giudiziario e dei corpi di Polizia“, il Dott. Benea Matteo ha effettivamente portato una ventata di tecnologia all’avanguardia nel settore investigativo di Top Secret. Con intuizioni decisamente azzeccate ed il supporto delle moderne attrezzature informatiche ed elettroniche, grazie al dott. Benea, Top Secret è diventata rapidamente un vero e proprio punto di riferimento per chiunque necessiti informazioni, prove ed elementi chiave.

Anche nel campo sicurezza il Dott. Benea Matteo si è distinto per professionalità ed efficienza, ricevendo incarichi di prestigio e responsabilità quali Miss Italia ed alcuni dei nostri calciatori della nazionale. Responsabile dei corsi della nostra scuola, la Top Secret Academy. Referente per i Sistemi di allarme (antintrusione) e per i Sistemi di videosorveglianza.

Ovviamente se la TOP SECRET ed il Dott. Benea fossero estranei all’accaduto, li invitiamo ad investigare su chi utilizza la loro identità per effettuare investigazioni, se invece fossero al corrente di quanto descritto in precedenza, li invitiamo a contattarci direttamente.

Ma molto probabilmente il reale scopo di questa “investigazione” non era quello di stabilire la nostra consistenza patrimoniale ma ben altro.

Tramite una profonda ricerca su internet, siamo riusciti a trovare una precisa direttiva che descrive alla perfezione l’accaduto:

Ecco la Direttiva

Oggetto: Come fare un’ Investigazione RUMOROSA

A seguito della HCO Executive Letter del 3 Agosto 1966, Cathy Gogerly, Segretario di HCO dell’Area, ad Adelaide, in Australia, ci ha fornito dettagli sul come avere a che fare con chi attacca Scientology.

Questo è quello che dovete fare.

Non appena comincia una di queste minaccie prendete uno Scientologist o alcuni Scientologist e fateli investigare rumorosamente.

Scoprite dove lui o lei lavora o ha lavorato, il suo dottore, il suo dentista, i suoi amici, i suoi vicini di casa, chiunque, telefonate ad ognuno di loro e dite: “Sto investigando sul Sig-Sig.ra ………. Per le attività criminali commesse nel cercare di prevenire la libertà dell’Uomo e per il fatto che stia limitando la mia libertà di religione e quella dei miei amici, dei miei figli, ecc.”

Qua e là dite anche “ Sono anche già in possesso di prove incredibili a suo carico,” ecc. ecc. (Usate generalizzazioni). Non importa se non otterrete nessuna informazione.

Semplicemente fate RUMORE, all’inizio è un po’ strano, ma è fantastico e fa senso e FUNZIONA. (onestamente, ti sentirai un vero idiota, è una cosa completamente diversa dal lavoro che fa un investigatore privato.)

Scoprirai che gli Scientologist si faranno avanti comunque con il 90 percento dei fatti in tuo possesso. ( Non provengono mai dalle sedute di auditing) Gli Scientologist sono terribilmente etici.

Vi saluto con amore,

Cathy.

L. RON HUBBARD

Ed ecco quindi spiegato e risolto l’arcano. La direttiva di cui sopra è stata estrapolata dal contenuto del

Rapporto Foster CAPITOLO 7: Scientology e i suoi Nemici

che la contiene alla pagina 144 e che può essere letto in forma originale all’indirizzo internet :

Rapporto Foster

Strano però che… il nostro dottore e il nostro dentista non ci abbiano chiamato……ma in compenso sono stata filmata col cellulare per 2 volte da un signore giovane vestito con un elegante abito nero, una volta mentre uscivo dal supermercato dove lui voleva apertamente che lo vedessi e, quando ha capito che l’avevo visto ha fatto finta di nascondersi come per dire “mannaggia mi ha beccato”.

Ho capito subito che questa era una tattica per fare in modo che io pensassi “questa volta l’ho scoperto ma chissà quante altre volte mi avrà filmata e non me ne sono accorta”. Un’altra giorno mentre prendevo un aperitivo seduta al bar con mio marito, lo stesso uomo è passato davanti a noi facendo finta di filmare tutt’intorno mentre sorrideva e filmava “anche” noi, anche qui voleva che noi ce ne accorgessimo “ma non troppo”.

Lo stesso giorno sono stata seguita contemporaneamente da 4 persone appostate in luoghi diversi ma non distanti tra loro nella stessa piazza, anche qui si sono fatti accorgere “ma non troppo” ed anche qui la tattica era la stessa: quando ognuno di loro era sicuro di essere stato avvistato da me, immediatamente girava l’angolo, oppure girava la testa di scatto per sparire come per dire “mannaggia, mi ha beccato!”

Ci posso giurare che, se qualcuno ha veramente intenzione di seguirmi per qualunque motivo o filmarmi, farebbe tutto il possibile affinchè io non me ne accorgessi. Quindi il fatto che io dovessi accorgermene faceva comunque parte di “investigazione rumorosa”

A volte mi chiedo se l’avvocato di Scientology, Daria Pesce, sia al corrente degli abusi del suo assistito David Miscavige&Co, di cui ne è colmo il web con le loro inconfutabili evidenze, come in questo caso in cui hanno usato lo stalking e diffamazione, avremmo dovuto accettare il consiglio del nostro avvocato……

Ecco l’articolo completo:

TELEFONATE AL DENTISTA

Renata Fruscella Lugli

Pubblicità