Tag

,

Claudio e Renata Lugli al ristorante della Freewinds, nave di Scientology

Voglio rivelare un violento accaduto che ci è piombato addosso qualche anno fa a me e mio marito Claudio dentro la “Chiesa di Scientology dei tre laghi” a Brescia da parte di 4 staff di cui due dei quali fanno parte dei servizi segreti di Scientology: Lorenzo Cordini e Rossella Cominelli.

Siamo stati convocati io e mio marito, tramite una lettera dal tono intimidatorio e assolutista, di presentarci presso l’organizzazione per un’intervista di etica.

Ma in verità è risultata essere non un’intervista ma un’interrogatorio di terzo grado a carattere coercitivo con lo scopo di farci “confessare” come mai non avevamo ancora pagato la nostra quota assegnata ad ogni scientologist di Brescia di 20.000 euro ognuno.

Era pervenuto infatti un’ordine da David Miscavige, padrone assoluto di Scientology, che anche Brescia avrebbe dovuto avere una sua “Org Ideale” per cui si sarebbe dovuto acquistare un edificio di minimo 3.000/5.000 metri quadri che corrispondesse ai diktat del Caro Leader, di conseguenza bisognava raccogliere una cifra di 4.000.000 di euro tra i “fedeli” di Brescia e provincia.

E così Claudio fu inviato in una stanza per ricevere un terzo grado fatto da un consulente di etica con l’elettrometro di Hubbard, per intenderci una macchina della verità, per rispondere ad una trentina di domande che invariabilmente portavano tutte a cercare di scoprire perchè non avesse ancora pagato la sua quota.

Io invece sono stata condotta in un minuscolo stanzino che non raggiungeva i 3 metri quadri, con tre persone ad interrogarmi mentre una maneggiava un registratore dicendomi, tanto per aggiungere il carico di intimidazione mentre con un dito schiacciava il tasto su di un vecchio registratore: “questa intervista sarà registrata” mentre un’altra persona chiudeva a chiave la porta dietro di me.

Mi sono sentita letteralmente sequestrata mentre una terza persona, Lorenzo Cordini, cominciava con le domande inquisitorie come “Ma sai cos’è un’Org Ideale?” “Ma sai qual’è lo scopo dell’Org Ideale?” ecc.ecc. tutte domande atte a scoprire se io fossi stata contraria al progetto dell'”Org Ideale” a Brescia ma sempre con un tono molto inquisitorio.

Fortunatamente Lorenzo Cordini ha poi ricevuto a casa la visita dei carabinieri di Brescia per le diffamazioni e stalking eseguiti in qualità di staff dei servizi segreti sui “nemici di Scientology” i quali hanno sporto regolare denuncia con evidenze.

Mi fu anche fornito nel frattempo un rapporto falso dove era stato scritto da una scientologa delle bugie infamanti su di me tanto per aggravare l’atmosfera di intimidazione e per avere la motivazione per cui io mi trovassi un quel luogo per un terzo grado.

Adesso col senno del poi, mi pento amaramente di non essermi sentita in quel momento di prendere quel foglio di carta, strapparlo, buttarlo in faccia a quegli abusivi, andare vicino la porta, bussare forte urlando “aprite subito questa porta altrimenti appena esco vado dai carabinieri!”

Infine la mia risposta al perchè non avessi pagato la mia quota di 20.000 euro era semplicemente che, dopo aver già pagato ingenti somme di denaro sia per i corsi e auditing che per la IAS (International Association of Scientology) ed altre donazioni in favore dei bambini in Africa (dove poi ho saputo che non sono mai andati), per un totale di quasi 1 miliardo delle vecchie lire più qualche centinaia di migliaia di euro, per cui mi erano rimasti solo gli occhi per piangere e quindi non potevo più pagare nè ipotecare beni come hanno fatto altri scientologist in quella stessa occasione perchè io non ne avevo più!!!

E’ stata un’esperienza così devastante nel sentirmi violentata psicologicamente mentre cercavano insistentemente di farmi sentire “sbagliata”, in torto, una “nullità” perchè non stavo contribuendo ancora e ancora e ancora alla salvezza del pianeta.

Così mi hanno rilasciata, e subito fuori dalla porta ho incontrato Rossella Cominelli di OSA, servizi segreti CLO Italy, (Continental Liason Office, che fa parte della Sea Organization, SO) ufficio che controlla tutti i servizi segreti delle organizzazioni di Scientology in Italia. Rossella con il suo fare subdolo ha parlato un pò con me e con Claudio, che nel frattempo era uscito dal suo terzo grado, chiedendoci dove secondo noi sarebbe stato opportuno cercare un edificio per l’Org Ideale di Brescia, ma penso che la sua reale intenzione fosse di appurare se fossimo usciti devastati dal “trattamento” ricevuto.

Certo Rossella che siamo usciti devastati, ma non preoccuparti, tutto a tempo dovuto!

Questa è la tessera che ci hanno dato e che porta i nostri nomi, quando io e Claudio abbiamo fatto una delle nostre tante donazioni: questa ha che fare con la IAS, Associazione Internazionale degli Scientologist, esattamente con il livello “Patron” dove abbiamo donato 50.000 euro ciascuno, per un totale di 100.000. Poi dove vanno a finire quei soldi, non ci è dato sapere perchè non esiste nessuna trasparenza.

Ma la “Chiesa” ha avuto il suo storico commercialista scientologo, Claudio Natale, quindi è a posto con i conti, adesso lo sostituisce suo figlio Dario Natale, anche lui commercialista e poi c’è l’altro figlio Marco Natale che è il direttore dell’Ufficio degli Affari Speciali di Milano OSA, come vengono chiamati internamente i servizi segreti di Scientology. Quindi sull’amministrazione dei soldi Scn è a posto con il clan dei Natale!!!

Dopo quell’accaduto io e Claudio decidemmo di non mettere più piede nella “Chiesa di Scientology dei tre laghi” e da lì a poco di lasciare completamente tutta la Chie$a perchè era diventato troppo evidente ormai che il suo UNICO scopo è quello di estorcere continuamente soldi ed era nostro diritto sottrarci una volta per tutte a queste forti coercizioni settarie!

E bene che l’avv. storico di Scientology Daria Pesce, sia al corrente di questi tipi di azioni oppressive e totalizzanti, tipici di una setta, perchè le devono essere tenuti nascosti dai servizi segreti con cui lei lavora, quando ha cercato di tapparmi la bocca intimandomi di non usare la parola SETTA riferita a Scientology nella diretta FB della Dott. Lorita Tinelli Psicologa e di NON parlare di mio figlio Flavio. Ma che cos’è se non una pericolosissima Setta! Una Setta che distrugge tutto ciò che tocca! E poi come puoi impedirmi di parlare di mio figlio????

E quando poi si è recata (lei o un suo rappresentante) in redazione del quotidiano “Libero” nel periodo in cui Belpietro era il direttore e De Manzoni il suo vice, per rappresentare, sostenere, difendere e proteggere i servizi segreti di Scientology, OSA, non ha avuto nessuna contrarietà a convalidare con la sua presenza le infamanti bugie diffamatorie inventate da OSA su di noi per insabbiare i loro efferati abusi, bugie tipiche della tattica Fair Game tra cui quella grave per cui io e Claudio “saremmo scappati dalla Chiesa portando via con noi la cassa piena di soldi”, pur di convincere i due direttori, Belpietro e De Manzoni, a non pubblicare l’articolo scritto su di noi dal giornalista Piccini e che sarebbe stato pubblicato da lì ad un paio di giorni.

E stata davvero dura per noi sentire queste inaudite accuse riferiteci dal giornalista e constatare come l’ufficio Daria Pesce possa aver confermato con la sua presenza queste accuse su di noi senza verificarne prima l’attendibilità con chi le ha originate, AVERNE LE PROVE, così come ha fatto anche in seguito nella diretta face book della dottoressa Lorita Tinelli, presentando una lettera affermando che “l’avrebbe scritto mio figlio Flavio nominandola suo avvocato”. Si è presa la briga signora di chiedere ed ottenere le prove che fosse davvero Flavio Lugli ad aver scritto quella lettera???? No Signora Pesce, non l’ha fatto! E questo non va bene perchè la rende complice nella menzogna! Se lei si fosse informata, visto che è un avvocato e quindi sa come farlo, avrebbe saputo che era tutta una subdola menzogna solo per costruire una “storiella” chiamata in Scientology “Shore Story”, per poi scriverci sopra una ridicola lettera intimidatoria. Se lo avesse fatto avrebbe scoperto che era la solita fabbrica di menzogne della Setta che lei continua a rappresentare, difendere e proteggere malgrado tutto!  Ma sappiamo che quando si lavora con Scientology si è suscettibili al detto latino “Pecunia non olet”!!!

Ma per fortuna data l’intelligenza e lo spessore dei due direttori, non si sono fatti influenzare perchè hanno capito che non si trattava altro che di una prevaricazione di Scientology e del loro avvocato ai nostri danni, quindi hanno pubblicato l’articolo, non solo di due grandi pagine, ma anche con un trafiletto in prima pagina. Articolo “Libero”

Che dire poi di Massimo Introvigne del Censur, apologeta delle sette, che continua imperterrito ad insistere sul falso concetto che Scientology è “una confessione religiosa”, anche se in minoranza ma pur sempre una religione. Ma vediamo cosa dice Mike Rinder di lui, Mike è un ex alto dirigente di Scientology dove vi ha militato per tre decadi: “State tranquilli, tutti gli “esperti” bagarini di Scientology sono pagati. Massimo Introvigne del CESNUR., Gordon Melton, Brian Wilson e tanti, tanti altri. Io lo so, ho fatto io il programma originale per trovare “esperti religiosi” che scrivessero da “esperti” sull’argomento di Scientology. Ognuno di loro è stato pagato per il suo “lavoro”, anche se questo fatto non è stato reso pubblico”.

Renata Fruscella Lugli

Pubblicità